29 dicembre 2011

Muffins SuperCioccolatosi

* MUFFINS SUPERCIOCCOLATOSI alla YaMaRiE *


Finalmente sono riuscita a perfezionare questa ricetta ottenendo una vera bontà di muffins! La scelta di usare i pezzetti di cioccolato al posto delle gocce è stata pienamente voluta e ispirata ai golosissimi muffins al cioccolato provati nelle caffetterie Starbucks, i cui dolci mi fanno da sempre girar la testa :) Spero possano avere lo stesso effetto su di voi e su tutte le persone a cui li farete provare!!

INGREDIENTI:
230g farina 00
50g cacao amaro in polvere
200g di philadelphia
50g di mascarpone/yogurt greco bianco
200g di zucchero
80ml di olio di mais
2 uova 
1 bustina di lievito
4 cucchiai di latte parzialmente scremato
200g di cioccolato al latte spezzettato a mano
 

Ottenere questi muffins è veramente semplice e veloce. Per prima cosa, unite in una ciotola gli ingredienti secchi, ossia: farina, lievito, zucchero e cacao in polvere. A questi incorporate il philadelphia e il mascarpone/yogurt, mescolando il tutto.
In un'altra ciotola unite le uova sbattute, l'olio, i cucchiai di latte e, alla fine, i pezzetti di cioccolato al latte, serbandone un 50g da aggiungere sulla superficie dei muffins.
Versate un po' per volta le miscele nei pirottini sistemati su una teglia oppure in uno stampo per muffins precedentemente imburrato e infarinato (o spennellato con dell'olio di semi) e infornate a 180º per una ventina di minuti.








Torta di Mele al Latte Condensato

Questa sicuramente non è la classica torta di mele della nonna :) Vedrete come l'uso del latte condensato dà a questo dolce una morbidezza diversa, per non parlare del profumo che sentirete mentre preparerete la miscela.
Assolutamente da provare, se volete tentare qualcosa di leggermente diverso ma che non si scosti troppo dalle ricette tradizionali!

INGREDIENTI:
2 uova
2 cucchiai di zucchero
250g di latte condensato 
80g di burro fuso
150g di farina 00
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di essenza alla vaniglia
1 bustina di lievito

3-4 mele 
succo di 1 limone
zucchero q.b.
cannella q.b.


Sbucciate le mele e tagliatele a spicchi sottili. Mettetele all'interno di una ciotola e conditele con una miscela di limone, zucchero e cannella. 
Procuratevi uno stampo da budino e preparatelo per la cottura, imburrandolo e infarinandolo. 

Per preparare la miscela della vostra parte dovrete separare gli albumi dai tuorli.
In una ciotola montate a neve ferma gli albumi e tenete da parte. In un'altra ciotola, invece, battete i tuorli con 2 cucchiai di zucchero, e a questi aggiungete in ordine, il latte condensato, il burro fuso, la farina setacciata, i 2 cucchiai di latte, gli albumi a neve, l'essenza di vaniglia e infine il lievito. Mi raccomando, mescolate di volta in volta accuratamente per far amalgamare bene tutti gli ingredienti.
A questo punto, versate la miscela ottenuta nello stampo e disponete a raggiera le mele tagliate a spicchi, appoggiandole delicatamente, ricoprendo così tutta la superficie.
Infornate a 180° per circa mezzora. Chiaramente controllate sempre prima di terminare la cottura, perché a volte le potenze diverse dei nostri forni possono fare un'incredibile differenza! Poi togliete dal forno e lasciate raffreddare per bene prima di staccare la torta dallo stampo e travasarla in un piatto. Infine, decorate a piacimento con dello zucchero a velo oppure una miscela di zucchero e cannella.













4 dicembre 2011

Torta Simil Kinder Pinguì

Torta cioccolato e panna (Torta Pinguì)
Ricetta proposta dal sito dell'evento "Roma Chocolate 1-4 dicembre 2011" 
e che consigliamo soltanto ai...deboli di gola!!! eheheeh ^.^
INGREDIENTI:
(Utilizzando un bicchiere di carta)
1 Bicchiere di latte
1 Bicchiere di olio di semi
2 Bicchieri di zucchero
2 1/2 Bicchieri di farina
1/2 Bicchiere di cacao amaro
3 uova intere
1 bustina di lievito per dolci
1 vanillina
200 g di Panna per dolci
1 Barattolo di nutella da 400g
2 cucchiai di caffè solubile
In una ciotola  versate latte, olio, zucchero, farina e uova.
Aggiungete cacao, lievito in polvere e vanillina e mescolate.
Frullate il composto ottenuto precedentemente.
Versate il composto in uno stampo di forma rettangolare precedentemente imburrato.
Infornate a 180°C per 40 minuti.
A cottura ultimata, lasciate raffredare la torta per poi dividerla in due metà.
Bagnate le due metà della torta con caffè solubile sciolto in acqua calda e ricoprite la metà
di base prima con la Nutella e poi con la panna montata.
Non vi resta che ricoprirlo con l'altra metà bagnata.
Prima di servire il dolce tenere la torta panna e cioccolato un paio di ore in frigo
per raggiungere un risultato eccellente!

26 novembre 2011

"Croccantini alle gocce di cioccolato"

INGREDIENTI:
300g di farina00
200g di zucchero
3 uova (media grandezza)
1 bustina di lievito
100g di noci o mandorle tritate
La buccia grattugiata di un limone
1 pizzico di sale
150g di gocce di cioccolato 
Corn Flakes q.b. (NB:consigliamo di disporli su della carta forno e spezzettarli leggermente in pezzi più piccoli, senza però ridurli in polvere!)

Iniziate riscaldando il forno a 180°. 
Sbattete in una ciotola le uova con lo zucchero fino a raddoppiarne il volume e ottenere una crema abbastanza densa. Incorporate la buccia grattugiata del limone e il pizzico di sale, mescolate bene e continuate aggiungendo la farina setacciata insieme al lievito e, per ultimo, verserete le noci/mandorle e le gocce di cioccolato. Successivamente, aiutandovi con un cucchiaino, lasciate cadere un po' di impasto alla volta (formando tante palline) all'interno della ciotola dove avrete messo i corn flakes precedentemente spezzettati in modo da ricoprirli interamente. Collocate i dolcetti su una placca foderata con carta forno, cercando di lasciar dello spazio tra gli uni e gli altri. 

Cuocete i biscotti per 15 minuti a forno ventilato. Una volta sfornati, lasciateli raffreddare prima di conservarli.




CONSIGLIO DEL GIORNO: (Dal Blog di Mysia)


25 novembre 2011

"Budín de Pan de la Bisabuela Ercilia" (Il Budino di Pane della Bisnonna Ercilia)


INGREDIENTI:
300g di pane (pane raffermo/ pan carrè/ pane fatto in casa/ pandoro o panettoni avanzati)
100-150 ml latte (quantità che varia a seconda della durezza del pane)
200g di zucchero
100g di burro sciolto
2 uova medie
60g di uvette (tenute a mollo in acqua o liquore d'arancia) / 70g di mandorle o noci (ingrediente facoltativo)
1 cucchiaino colmo di vanillina
Prima di iniziare accendete il forno, portandolo a 180° e tenete a portata di mano un tegame  di 26 cm di diametro.
Se vogliamo fare un budino di pane alle mele avremo bisogno di un caramello, ottenuto sciogliendo 8 cucchiai di zucchero e 4 di acqua in un pentolino. Cuocete senza muovere finché la miscela non inizia ad assumere la colorazione ambrata del caramello e solo allora lo andrete a versare nel tegame preparato prima e che avrete tenuto per 2 min in forno a riscaldare leggermente (questo eviterà che il caramello s'indurisca rapidamente e ci consentirà di spargerlo per bene sul fondo e sui lati). Su questa base andrete a disporre le mele (2 di media grandezza) tagliate a fettine sottili.


Qualora non vi piacciono le mele, potrete optare per una seconda variante, utilizzando dell'ottima confettura all'albicocca o alle pesche oppure della marmellata del gusto che più vi delizi. In famiglia utilizziamo la marmellata alle mele cotogne che ci fu tramandata dalla cara bisnonna materna, Ercilia e che tuttora a mia madre piace fare in casa.


La preparazione di questo dolce è semplicissimo. Una volta bagnato il pane nel latte, lo frullate del tutto e vi aggiungete il resto degli ingredienti (incorporando per ultimo le uvette o le mandorle/noci, scelte in base alle vostre preferenze ). Mescolate bene tutti gli ingredienti assicurandovi di ottenere una miscela omogenea e versatela nel tegame dove prima avevate disposto le mele oppure la confettura/marmellata.
Infornare a 180° per circa 45-50 minuti, collocando il tegame al centro di una leccarda da forno riempita d'acqua per realizzare una cottura a bagnomaria.

Una volta sfornato il dolce, lasciatelo intiepidire e rimuovetelo dal tegame per poi servirlo.



23 novembre 2011

"Cheesecake de Dulce de Leche" (Cheesecake al dolce di latte)


INGREDIENTI: 
250g di biscotti Digestive
100g  di burro sciolto
400g di mascarpone
300g di dolce di latte
2 uova
1 cucchiaino di maizena diluita in acqua

(Per salsa decorativa)
1 tazza di dolce di latte
1/2 tazza di acqua
Prima di tutto imburrate e infarinate per bene una teglia da cucina a cerniera oppure un pirix in vetro e mettete da parte.
Prepariamo così la base della nostra cheesecake unendo il burro sciolto ai biscotti tritati a mano in modo grossolano e mescolando bene i due. Una volta ottenuto un composto omogeneo, stendetelo uniformemente sul fondo della vostra teglia/pirix e tenetelo per mezz'ora in frigo.
Nel frattempo, in una ciotola create una miscela cremosa, montando il mascarpone con il dolce di latte. A questa poi aggiungete una alla volta le uova, alternandole alla maizena diluita in acqua, finché non otterrete una miscela omogenea. Versiamo il tutto sopra alla base di biscotti e burro preparata prima e inforniamo a 175° per circa 45 minuti. Per evitare che il dolce vi si bruci o vi si secchi eccessivamente, circa a metà cottura, ponete sulla superficie del tegame un foglio d'alluminio.
Per ultimo, preparate in un pentolino la salsetta con la quale bagnerete il dolce, unendo una tazza di dolce di latte a mezza tazza di acqua e cuocendo a fuoco basso, mescolando continuamente fino a quando non otterrete una miscela leggermente liquida.  Servite il cheesecake con un'abbondante guarnizione di salsa e qualche ciuffetto di panna.



22 novembre 2011

"Brownies Cioccolato e formaggio cremoso"

Oggi vi voglio consigliare una variante dei brownies americani al cioccolato, proposta sul sito di Mysia, una delle migliori blogger di cucina attive nel web.
Cliccate sul link sottostante per trovare questa ricetta nuova e super sfiziosa:


INGREDIENTI: 
180g di cioccolato fondente
150g di burro
225g di zucchero
3 uova
75g di farina

(x la crema al formaggio) VERSIONE MODIFICATA DA NOI
170g di ricotta
1 uovo
50g di zucchero
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
latte q.b.

Per la preparazione potete consultare il link della pagina in alto che corrisponde al procedimento da noi seguito.



21 novembre 2011

"Camotillos" (Dolcetti di batata)

I "camotillos" sono dolcetti tradizionali del Perù la cui particolarità è l'uso delle patate dolci americane (di colore arancione) che conferisce loro il colore tanto caratteristico.

INGREDIENTI:

1 kg di patate dolci americane (vd"Batata")
1 kg di zucchero 
2 cucchiaini di scorze d'arancia
1/4 tazza d'acqua
Palline di zucchero colorate

Cuocete le patate con tutta la buccia in una pentola piena d'acqua portandole ad ebollizione, bollitele finché non si saranno cotte del tutto (come facciamo per gli altri tipi di patate).  A fine cottura, pelate le patate e schiacciatele con uno schiacciapatate fino ad ottenere un soffice purè.
Dopodichè in un'altra pentola a fondo alto unite il purè di patate, lo zucchero, la scorza d'arancia e l'acqua. Portate il tutto ad ebollizione (a fuoco medio) girando costantemente con un cucchiaio di legno, fino a raggiungere una buona densità.
Imburrate e foderate con carta forno una teglia da forno. Aiutandovi con due cucchiai prendete una porzione di composto e cercate di riprodurre un dolcetto che abbia la forma allungata che vedete nell'immagine a lato. In una ciotolina preparate una miscela di zucchero a velo (1 tazza) e acqua (circa 1/4 tazza) che userete per spennellare la superficie di ciascun camotillo. e poi completate con una decorazione di palline di zucchero colorate.
Preriscaldate il forno a 150° e cuocete i vostri dolcetti per 1 ora e mezza circa fino a che non si asciugheranno per bene. Togliete dal forno e lasciate raffreddare prima di servirli e/o conservarli.

Staccateli dalla teglia e serviteli decorati con palline di zucchero colorate.



"Cocadas Peruanas"

 Un'altra ricetta dolce per gli appassionati del cocco... :) 

Le cocadas sono dolcetti tipici e abbastanza diffusi in Sudamerica (in special modo le troviamo in Perù, Messico, Brasile e Cile e Colombia) che si comprano per strada o lungo le spiagge dalle venditrici ambulanti che di solito li presentano esposti su dei grandi vassoi in alluminio.
Vengono cotti al forno e serviti a temperatura ambiente in modo da farli risultare ancora più morbidi e "gommosi"! Esistono cocadas di diversi colori (grazie ai tanti coloranti che oggi si possono utilizzare), tuttavia la tradizione li vuole leggermente dorati, come li potete osservare nella foto ed è questa la versione che vogliamo diffondere.
La ricetta che trovate nel nostro blog è la più tradizionale, ma ciò non toglie che vi si possano aggiungere tanti altri ingredienti e creare delle bellissime varianti realizzate in base alle vostre preferenze (es: gocce di cioccolato, noci, pinoli, uvetta, canditi, ecc.). 




INGREDIENTI:
8 albumi
2 tazze di zucchero
1 tazza di latte concentrato
500g di farina di cocco

Montate gli albumi a neve ben ferma per una decina di minuti aggiungendo lo zucchero in maniera graduale. A questo composto, unite il latte concentrato precedentemente mischiato alla farina di cocco. 
 
A questo punto potete iniziare a formare le vostre "cocadas", aiutandovi con 2 cucchiai per dar loro la forma e poggiarle sulla teglia, precedentemente imburrata e foderata con carta forno. Prima di infornarle, se volete aggiungere un ulteriore tocco di sapore rendendole ancora più sfiziose, potete ricoprirle in superficie con una granella di mandorle o di nocciole, a seconda dei vostri gusti.

Infornate i dolcetti a 180° e cucinateli per una ventina di minuti circa. 
A fine cottura, ricordatevi come sempre di lasciar raffreddare bene i biscotti prima di staccarli dalla teglia e conservarli in una scatola apposita.

"Galletas de Coco" (Frollini al cocco)

INGREDIENTI:
250g di farina auto lievitante
200g di zucchero a velo
100g di farina di cocco
1 uovo
50 g di burro o margarina
1 tazza di latte fresco
1 pizzico di sale

Unite in una ciotola la farina setacciata e lo zucchero a velo mescolando per bene. Formate un piccolo buco al centro della vostra miscela e aggiungetevi il burro (ammorbidito a temperatura ambiente), il tuorlo dell'uovo, la farina di cocco, il latte e il sale. Amalgamate tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto omogeneo e fate riposare la massa ottenuta per 20 minuti.

Trascorso questo tempo potete lavorare la pasta sulla spianatoia, stirandola con un mattarello e ricavando tanti tondini quanti sono i biscotti che volete ottenere (per far questo potete utilizzare le formine apposite per i biscotti oppure il fondo di un bicchiere).
Imburrate e rivestite di carta forno una teglia e andate a posizionare i vostri biscotti, cercando di lasciare un po' di spazio tra l'uno e l'altro. Spennellate ciascun biscotto con l'albume e infine cospargetevi sopra del cocco.

Cuocete in forno preriscaldato a 175°  per 15-20 minuti, finché i vostri biscotti non avranno raggiunto la giusta doratura.
Vi raccomando, una volta sfornati, lasciate leggermente intiepidire i biscotti prima di staccarli dalla teglia,
altrimenti rischierete di romperli; una volta freddi potrete conservarli nelle apposite scatole da biscotti che ne conservano intatte la freschezza e la fragranza.

17 novembre 2011

"Cioccolatini Uvetta e Noccioline"

INGREDIENTI:
200g di cioccolato al latte
100g di noccioline sbucciate e tostate senza sale
 50g di uvette
Stampini per cioccolatini


Spezzettate la cioccolata e scioglietela a bagnomaria in un pentolino muovendo di continuo con un cucchiaio di legno. Mi raccomando, non fatela mai arrivare a ebollizione, piuttosto continuate a mescolare a fuoco spento per far disciogliere gli ultimi pezzetti rimasti.
Una volta sciolta, fatela intiepidire agitandola per qualche minuto con una forchetta, poi aggiungete le noccioline precedentemente sbucciate e tostate nel forno e l'uvetta. Amalgamate il tutto per bene e versate il composto nei vostri stampini servendovi di un cucchiaino.
Tenete in freezer per 3-4 minuti e poi staccate i cioccolatini dagli stampini esercitando una leggera pressione. Ed ecco che avrete ottenuto in modo facile e veloce i vostri cioccolatini fatti in casa al gusto esotico di uvetta e noccioline :)
Potrete presentarli all'interno di pirottini colorati oppure dentro delle scatole da regalo decorate a seconda delle occasioni.








16 novembre 2011

"Alfajores"

Dolcetti molto famosi nel Sud America e che soprattutto in Argentina vantano una tradizione vecchia più di 150 anni. In realtà, sono una creazione dolciaria proveniente dal mondo arabo, proprio come il torrone o il marzapane! Originariamente si definiva "alfajor" un dolcetto a base di pasta di mandorle, noci e miele mentre quello che oggi si conosce come "alfajor de dulce de leche" è un dolcetto  a base di farina, maizena e burro. È il dolcetto che mi ha praticamente fatto crescere! In Perù se ne trovano davvero di tutte le forme e  sapori! La ricetta che vi diamo qui è quella che riteniamo la migliore, poiché vengono fuori biscottini friabili al punto giusto e leggeri (poiché ottenuti senza l'aggiunta di strutto).


INGREDIENTI: 
165g maizena
165g farina
1 e1/2 cucchiaino di lievito
6 cucchiai di zucchero al velo
1/4 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina di vanillina
200g burro
Un barattolo di dolce di latte (* seguendo la ricetta indicata nel blog)

Unite in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, mischiandoli per bene. Poi aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lavorate velocemente finchè l'impasto non diventa omogeneo. Lasciatelo riposare una mezzora in frigo prima di usarlo.
Stendete un po' alla volta la pasta su una spianatoia, aiutandovi con un mattarello (vi consiglio di usare una pellicola sulla pasta per stenderla meglio, così eviterete sia di sporcare il mattarello, che di aggiungere farina all'impasto rendendolo più duro!). Iniziate a ritagliare dei dischetti di circa 1/2 cm di spessore (utilizzate formine circolari se ne avete, altrimenti, fate come noi che adoperiamo i bicchierini da liquore ^_^).
Preparate una teglia, imburrata e ricoperta con carta da forno e disponete i dischetti, facendo attenzione a distanziarli l'uno dall'altro. Infornate a 180º (forno preriscaldato) per 10-12 minuti. NB: gli alfajores tradizionali non devono mai arrivare alla doratura, come potete notare anche dalla foto.

Infine, una volta fatto raffreddare i biscottini, spalmate il dolce di latte su ogni biscottino e accoppiateli. A questo punto, preparate una ciotola piena di zucchero al velo nella quale "immergerete" ogni biscottino ripieno fino a che non ne sarà ricoperto interamente.









"Le Mezzelune Ripiene di Nonna Concetta"

Direttamente dall'antico e tradizionale ricettario abruzzese di mia nonna paterna alle pagine del nostro blog... 

Ecco a voi un dolcetto fragrante e dal cuore goloso e profumato. Ormai da anni questa leccornia accompagna le nostre feste natalizie vissute con amici e parenti, ed è un piacere condividerla anche con voi!


INGREDIENTI:
(per l'impasto)
500g di farina 00
200g di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito
Buccia grattugiata di 1 limone
1/2 bicchiere (il bicchiere da vino per intenderci) di olio di semi
1/2 bicchiere di latte (quantità che varia a seconda dell'impasto, quindi regolatevi ad occhio, potrebbe servirne anche solo 1/4)
(per il ripieno)
Barattolo di marmellata (d'uva o di prugne)
1/2 scorza di arancia 
1 cucchiaino di cannella tritata (non quella in polvere!)
70g di cioccolato fondente tritato
50g di mandorle pelate e tostate, sminuzzate in pezzi molto piccoli
Biscotti secchi (tipo Oro Saiwa) tritati (da aggiungere soltanto nel caso notaste l'impasto ancora poco consistente)

Disponete sulla spianatoia la farina setacciata con il lievito a fontana, aggiungete al centro lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e le uova che avrete battuto a parte con l'olio. Impastate bene tutti gli ingredienti (magari aiutandovi inizialmente con una forchetta se avete qualche difficoltà) e poi continuate con le mani, aggiungendo  il latte a seconda delle necessità dell'impasto.

Coprite l'impasto con una pellicola e tenetelo in frigo per una ventina di minuti.
Durante questo lasso di tempo vi dedicherete alla preparazione del goloso ripieno, unendo tutti gli ingredienti sopra indicati.

Poi, togliete l'impasto dal frigo e stirate la pasta sulla spianatoia servendovi di un mattarello. Successivamente, aiutandovi con un bicchiere ricavate tanti cerchi di pasta, al centro dei quali andrete a mettere un cucchiaio di ripieno per poi richiuderli come si fa per i cornetti alla vaniglia, con la sola differenza che bisogna far quasi toccare tra loro le due punte. Se avete qualche difficoltà con questo procedimento vi consigliamo di utilizzare la tecnica per fare i ravioli, aiutandovi con una forchetta per chiudere le estremità. Non usciranno come nella foto ma il loro gusto non ne risentirà in alcun modo :) 
Cuoceteli per 10-15 minuti in forno preriscaldato a 180° e, infine, dopo averli tolto dal forno li cospargete con un po' di zucchero a velo. 

Fateli raffreddare bene prima di riporli nella vostra scatola di biscotti, dove vedrete che si conserveranno stupendamente, mantenendo invariata la loro naturale e fresca morbidezza.

14 novembre 2011

"Simil Bounty"

Ricetta dedicata a tutti quelli che adorano i cioccolatini Bounty! Eccovi la ricetta per poterli fare con le vostre mani, gustandone doppiamente la bontà :)
 
INGREDIENTI:
300g di cioccolato al latte
1 barattolo di latte condensato zuccherato
1 confezione di farina di cocco/cocco grattugiato



  Preparazione:
In una ciotola incorporate il cocco al latte condensato aggiungendolo un poco per volta per amalgamarlo bene bene. Con la miscela così ottenuta formate con le mani dei piccoli rettangoli,  sistemateli su un piatto coperto da carta forno e lasciate riposare in frigo nel frattempo che preparate la copertura. Quindi fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato al latte, nel quale successivamente andrete ad immergere i rettangoli di cocco e latte condensato. A questo punto, rimettete nuovamente i dolcetti in frigorifero e lasciateli lì finché non avranno raggiunto la consistenza ideale e il cioccolato non si sarà del tutto solidificato.Complimenti, avete ottenuto così i vostri primi bounty fatti in casa! :)

13 novembre 2011

"Ciruelas Rellenas de Dulce de Leche" (Prugne Ripiene di Dolce di Latte)

Dalla preparazione molto semplice e veloce, sono l'ideale per arricchire un buffet di compleanno con l'aggiunta di un tocco sudamericano nuovo e goloso.
Per quanto possa sembrarvi strana questa combinazione vi posso assicurare che appena ne avrete assaggiato uno, il secondo e il terzo assaggio si richiameranno inevitabilmente a vicenda e il successo con gli invitati sarà garantito :)

 



INGREDIENTI: (x 30 dolcetti)

30 prugne secche
Un barattolo di dolce di latte
Cocco grattugiato q.b.

30 Pirottini







Preparazione:
Ottenere questi dolcetti cos¡ deliziosi che vedete in foto sarà semplicissimo. Non dovrete fare altro che aprire ciascuna prugna, privandola del nocciolo (nel caso le abbiate comprate con) e riempirla di dolce di latte. Mi raccomando, non abbiate paura di abbondare nella farcitura, è quella la parte migliore! Per ultimo, spolverizzate un po' di cocco sulle estremità esterne, come mostrato nell'immagine, e riponete ciascun dolcetto nel proprio pirottino. 
NB: Vi consiglierei di tenerli in frigo prima di servirli ai vostri invitati, qualora li facciate nel periodo estivo, nel caso contrario non sarà indispensabile.










8 novembre 2011

"Sfoglia alle Mele"

Questa è una ricetta creata un po' per caso sperimentando l'unione delle mele con la confettura alla frutta. Una variante dello strüdel molto più semplice da realizzare e dalla fragranza eccezionale! In poco tempo e con pochi ingredienti otterrete un dolcetto niente male da gustare da solo o accompagnato con del gelato alla vaniglia, all'ora della merenda oppure di prima mattina con un buon caffé.



INGREDIENTI:
Rotolo di pasta sfoglia rettangolare/circolare Buitoni 
2-3 mele gialle
1 cucchiaio di cannella
2-3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di farina
1-2 biscotti secchi sbriciolati (del tipo Saiwa o Oswego)
Un barattolo di marmellata di albicocche o di pesche
Tuorlo d'uovo q.b.



PREPARAZIONE:
Aprite la confezione di pasta sfoglia e stendetela (senza rimuovere la carta forno!) su una teglia o  tegame rettangolare/circolare da forno precedentemente imburrato. Mi raccomando, sceglietene uno di grandezza inferiore alla pasta sfoglia in modo che avanzino le estremità laterali che alla fine ripiegherete in dentro.

Sbucciate e tagliate le mele a fette non troppo sottili. In una ciotola mischiate 2-3 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaio di cannella e un cucchiaio di farina, poi passateci dentro le mele ricoprendole ben bene con la miscela.

Prima di stendere le mele sulla pasta sfoglia, cospargetela con i biscotti precedentemente sbriciolati (questo accorgimento farà sì che le mele non inumidiscano troppo la base della vostra sfoglia). A questo punto disponete gli spicchi di mela a vostro piacimento cercando di non lasciare nessun vuoto e poi, come tocco finale, coprite il tutto con della confettura d'albicocche fatta leggermente sciogliere a bagnomaria. 

Prima di infornare ricordatevi di richiudere in dentro le estremità della pasta sfoglia e di spennellare i bordi con del tuorlo d'uovo (per favorirne la doratura!).

Cuocere in forno preriscaldato a 180º x 40min. 
A cottura ultimata, fate raffreddare un po' e, se volete prima di servire, spolverizzate sulla superficie dello zucchero al velo oppure dell'altra cannella.













"Cioccolatini Simil Rocher"

Ricetta facilissima e dal risultato ottimo! I bambini si divertiranno molto se li coinvolgerete nella preparazione delle praline.
Provate per credere ;)


INGREDIENTI:
100g di cioccolato al latte
130g di nutella
20g cialde (ex: coni per i gelati)
30g di nocciole intere senza la buccia
70g di nocciole tritate


In una ciotola mescolate la nutella con 50g di nocciole tritate (le altre le teniamo da parte per la copertura esterna) e le cialde precedentemente spezzettate. Fate riposare la miscela nel congelatore per 15 minuti. 

Nel frattempo, sciogliete il cioccolato al latte a bagnomaria, oppure nel microonde per una trentina di secondi. 

Passati i 15 minuti, togliete la miscela di nutella, nocciole e cialde dal congelatore e iniziate a fare tante piccole palline (tenendo a mente la grandezza di un cioccolatino Rocher) al cui interno metterete una nocciola ciascuna. 

Ed ora per finire, il tocco finale: la tipica copertura di granella di nocciole.
Mettete in un piatto fondo le nocciole tritate rimaste e rotolatevi sopra le palline di cioccolato finché non ne saranno interamente coperte.
Vi consigliamo di tenere in frigo le vostre praline per almeno 2 h, prima di mangiarle, per far prendere ai cioccolatini la giusta consistenza.

Ed ecco che in pochissimo tempo avrete ottenuto degli ottimi simil Rocher fatti in casa da riprodurli ogni volta che volete e nelle quantità più disparate ^.^ 

4 ottobre 2011

"Caramelle Gelée fatte in casa"

Scommetto che anche voi quando eravate piccoli  impazzivate per le caramelle gommose alla frutta ricoperte di zucchero , non è così?! A dir la verità, a noi non ci è mai passata e ancora oggi le adoriamo! Specie da quando abbiamo scoperto un modo semplice e veloce per farle in casa con pochi ingredienti e ottenendone di tutti i gusti e colori! Bè ora bando alle ciance, vi lasciamo alla ricetta! 



INGREDIENTI: (x 20 caramelle circa)
12g  fogli digelatina
Succo di 1/2 limone
100ml di succo di frutta (da scegliere in base alle vostre preferenze! =^.^=)
200g zucchero

Strumenti:
-Pentolino antiaderente;
-Stampini in silicone (del tipo usato per realizzare i cioccolatini o il ghiaccio) oppure se non lo avete potreste utilizzare uno stampo da plumcake , precedentemente foderato con carta da forno. In questo caso, una volta sformato, il composto si taglia a cubetti  oppure si ricavano le caramelle con formine per biscotti di varie forme.


Per prima cosa, dentro un piatto con dell'acqua fredda ammorbidite i fogli di gelatina per 10'.

Nel frattempo, versate in un pentolino lo zucchero, il succo di limone e il succo di frutta e portate quindi ad ebollizione (a fuoco medio), mescolando. Far cuocere per 5' e poi togliere dal fuoco. Lasciate riposare per un paio di minuti e poi aggiungete i fogli di gelatina (sgocciolata e delicatamente strizzata), mescolando il tutto fino al completo scioglimento di questa.

Aiutandovi con un cucchiaino versate un po' per volta il liquido negli appositi stampini e poi lasciate in frigorifero per 24 ore, il tempo necessario per far prendere alle caramelle la giusta consistenza.

Il giorno dopo potrete toglierle dal frigo, sformare le vostre caramelle dagli stampini (magari facendo scorrere un po' di acqua calda sul fondo di questi), esercitando una leggera pressione sul fondo, quindi le passate nello zucchero semolato in modo da ricoprirle interamente. E così avrete ottenuto le vostre prime gelee alla frutta fatte in casa!
 
Nel caso vogliate renderle più colorate potete ricorrere a dei coloranti per alimenti, aggiungendone qualche goccia al composto.

Tempo di conservazione: 1 mese in frigo


2 ottobre 2011

"Choco-Vaniglia Plumcake"

La ricetta che vi proponiamo oggi è la ricetta del plumcake, o meglio, una delle ricette possibili per realizzare questo dolce senza l'uso delle uova (che nella nostra famiglia bisognEREBBE evitare a causa del colesterolo!! ^.^), l'impiego della ricotta per dargli una consistenza particolarmente soffice e del cacao per creare un piacevole contrasto con la vaniglia.


INGREDIENTI:
200g farina 00
200g zucchero
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina/ 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
200ml di latte
2 cucchiai di cacao amaro
125ml di ricotta
80g burro (fatto ammorbidire a temperatura ambiente)


Iniziate col preriscaldare il vostro forno a 180°.
Prendete una terrina e unite al suo interno gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, il lievito, la vanillina (qualora scegliate quella in polvere), tralasciando il cacao che vi servirà dopo. Mescolate bene e aggiungete i restanti ingredienti liquidi, il latte, la ricotta, il burro ed eventualmente l'essenza di vaniglia (qualora abbiate optato per questa).  Rimescolate bene il tutto con una forchetta per una decina di minuti finché il composto non risulterà completamente omogeneo.

Ora prendete un'altra terrina e versateci 1/3 della miscela ottenuta, alla quale poi aggiungerete i 2 cucchiai di cacao amaro. Imburrate e infarinate uno stampo rettangolare da plumcake e fate in modo da creare 3 strati: prima la parte bianca, poi quella al cioccolato e poi ancora la bianca senza mescolare.

Cuocete in forno preriscaldato per circa 40-45 minuti. A cottura ultimata, togliete dal forno e prima di travasare il dolce in un piatto da portata lasciate raffreddare.

In questo caso, come potete vedere dalla foto, abbiamo preferito lasciar visibile la superficie "spaccata" così caratteristica del plumcake e i colori della doratura, ma se voi preferite potreste completarlo con una  spolverata di zucchero a velo misto a cacao dolce oppure qualche "filo" di cioccolata fondente/latte sciolta :) Di sicuro, in qualunque modo lo si mangerà, ci sarà sempre da leccarsi i baffi con questo dolcetto!




30 settembre 2011

"Panna Acida fatta in casa"

Trattandosi di un ingrediente un po' difficile da reperire, in quanto non appartenente alla tradizione gastronomica italiana, vi proponiamo un modo per realizzarla facilmente a casa vostra!



INGREDIENTI:
125ml di panna fresca
125g di yogurt greco
1 cucchiaio di succo di limone

Prendete una ciotola e mescolate al suo interno la panna fresca con lo yogurt. Aggiungete il cucchiaino di limone e rimescolate. 
Dopo aver amalgamato i tre ingredienti, fate riposare la crema ottenuta in frigo almeno per un'oretta e poi...et voilà sarà pronta per l'uso! 





"American Cheese Cake"

I dolci a base di formaggio (ricotta, mascarpone e simili), benché realizzati in modi diversi, sono presenti nella nostra tradizione culinaria europea fin dal 1400.

Tuttavia, sono stati i newyorkesi a rivendicare la paternità del Cheesecake e ad averlo personalizzato secondo l'"american style".
Immortalato nel 1921 da Leo Lindemann, questa versione americana del cheesecake combina la scioglievolezza del formaggio e l'essenza di vaniglia, alla squisita friabilità dei biscotti che ne costituiscono la base.
"Santuario" ormai storico di questo dolce tipicamente newyorkese è la Caffetteria Junior's di Flatbush Avenue situata nel quartiere di Brooklin fin dal 1929.



INGREDIENTI: 
3 uova 
315g zucchero
360g philadelphia/mascarpone
250g biscotti Digestive
100g burro
3 cucchiai di vaniglia (2 bustine di vanillina)
250ml panna acida

Prima di tutto imburrate e infarinate per bene una teglia da cucina a cerniera oppure un pirix in vetro e mettete da parte.
Prepariamo cos¡ la base della nostra cheesecake esattamente come facciamo per il lemon pie.
Unite il burro sciolto ai biscotti tritati a mano in modo grossolano e mescolate bene. Stendete uniformemente questo composto sul fondo della vostra teglia/pirix e tenetelo per mezz'ora in frigo.
Nel frattempo, in una ciotola create una miscela cremosa, montando la philadephia con le uova, lo zucchero (250g dei 315g totali) e la vanillina (1 cucchiaino e 1/2). Al termine della mezz'ora potete togliere dal frigo il tegame dove avete steso la base di biscotti e burro e versarci sopra il composto cremoso appena ottenuto.
Cuocere in forno preriscaldato a 190° per 45' circa.
Durante la cottura ne approfittate per montare, in un'altra ciotola, la panna acida e lo zucchero e la vanillina restante.
Una volta tolto il tegame dal forno, lasciamo raffreddare il dolce per bene . Poi ricoprite la superficie con la crema di panna acida e rimettete in forno per altri 10'.
Prima di servire bisogna lasciarlo riposare per un minimo di 3 ore in frigo.

La superficie del cheesecake può essere decorata usando dello sciroppo alla fragola, del cioccolato sciolto a bagnomaria, della marmellata oppure della frutta sciroppata, come preferite :)


26 settembre 2011

"Baba alla YaMaRiE"

 Come spesso è emerso dalle ricette che proponiamo, è grande il nostro interesse per la cultura gastronomica nazionale ed internazionale. Stavolta ad ispirarci è stata la tradizione dolciaria NAPOLETANA! Chi di voi non conosce lo sfizioso babà napoletano?! Ebbene, Yamarie oggi vi propone la sua variante, ottenuta a  partire dalla ricetta tradizionale ma variata secondo il gusto della nostra famiglia. Difatti saltano subito all'occhio due cose: la mancanza di rhum, sostituito con un più dolce sciroppo alla fragola e l'aggiunta delle pesche sciroppate, che lo rendono accessibile anche ai più piccoli o semplicemente a tutti quelli a cui non piace il liquore! :)



INGREDIENTI:
-300g farina Manitoba o anche detta "farina americana" (farina di grano tenero che rende gli impasti più forti ed elastici)
-50g zucchero
-4 uova
-100g burro/ margarina
-1 cubetto di lievito di birra fresco
-un pizzico di sale

(X LO SCIROPPO)
-350g di acqua
-150g zucchero
-scorza di 1 limone (possibilmente a pezzi grandi per poterle poi togliere con facilità)
-150g di sciroppo alla fragola

(X LA DECORAZIONE)
Confezione di pesche sciroppate

STRUMENTI: Stampo per babà o stampo per ciambelloni


Iniziate versando all'interno di una ciotola la farina e le 6 uova. Poi aggiungete in maniera graduale il burro, precedentemente sciolto a bagnomaria oppure nel microonde per 30 secondi, lo zucchero, il sale e per ultimo il lievito. Mescolate il tutto manualmente, oppure con l'aiuto di un mixer a fruste (N.B: mi raccomando, cercate di assicurarvi che sia adatto agli impasti perché altrimenti, a causa della consistenza alquanto solida del composto, potreste rischiare di rompere l'utensile!), fino a che non risulti perfettamente omogeneo.  Una volta pronto, versate l'impasto nello stampo precedentemente ben imburrato e infarinato, per facilitarne la rimozione finale.
Lasciatelo lievitare per 3-4 ore circa, ovvero finché non avrà raddoppiato il suo volume riempiendo così il volume totale dello stampo. Per favorire la lievitazione del vostro dolce vi consigliamo di metterlo in forno, che avrete preriscaldato a 50° per poi spegnerlo, coperto da un canovaccio leggermente umido e farlo così riposare per 3-4 ore.

Nel frattempo preparate lo sciroppo dove inzupperete il babà.
In una pentola unite l'acqua, lo zucchero e la scorza di limone e cuocete a fuoco medio finché lo zucchero non sarà completamente sciolto e l'acqua inizierà a bollire. A quel punto spegnete il fuoco, togliete la scorza di limone e incorporate lo sciroppo alla fragola.

Trascorse le 3-4 ore di lievitazione potete portare il forno a 180° e cuocere il dolce per 20-30'. Il tempo varia molto da forno a forno quindi tenete d'occhio il vostro dolce durante la cottura se non volete avere brutte sorprese!! ^.^

Per bagnare il babà mettetelo all'interno di una ciotola capovolto (con l'estremità superiore rivolta verso il basso) e poi con l'aiuto di un mestolo ricoprite l'intera superficie del dolce con lo sciroppo precedentemente preparato. Dopo averlo versato completamente, lasciate a mollo il babà finché non notate una consistenza più soffice e spugnosa (che verificherete premendo la superficie con il mestolo). 
A questo punto è possibile alzare il babà dal suo bagno e trasferirlo nel piatto dove sarà servito.

Prima di lasciarlo un po' in frigo però decoratelo a vostro piacimento con le pesche sciroppate per dargli quel tocco di colore e di sapore che fanno del nostro BABA' ALLA YAMARIE un dolcetto unico e personalizzato!

20 settembre 2011

"Budín de Manzana"

INGREDIENTI:
700g mele Golden o Royal (gialle o rosse e gialle)
1 limone (scorza e succo)
2 uova
300g zucchero
100g burro
1 cucchiaino raso di cannella in polvere
200ml latte
1 bustina di lievito chimico in polvere
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
200g farina
 

Sbucciate le mele, tagliatele in quattro parti e poi a fettine. Per evitare che si anneriscano, mettete le mele in una ciotola in vetro con il succo di limone, al quale avrete prima grattugiato la buccia.
In un'altra ciotola, usando un battitore elettrico miscelate le uova con lo zucchero e, quando la miscela sarà del tutto omogenea, unite il burro precedentemente sciolto a bagnomaria.
Dopodichè unite mano a mano gli ingredienti restanti, la scorza del limone e la cannella, il latte, il lievito, la vanillina, il sale e per ultima la farina, e miscelate per bene il tutto. Otterrete così un composto omogeneo non troppo liquido al quale andrete ad incorporare le mele precedentemente sgocciolate dal succo di limone.
Imburrate e infarinate una tortiera di circa 25cm di diametro e versateci il composto, spolverizzando la superficie di zucchero a velo misto a cannella.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 50'-60'. Una volta tolto il dolce dal forno lasciatelo raffreddare bene, prima di servire spolverizzato nuovamente con lo zucchero a velo e la cannella.
Se invece avete voglia di rendere il vostro dolce un pizzico più goloso, vi consigliamo di ricoprirlo esternamente con della buona confettura di fragole o di albicocche che si sposano alla perfezione con il nostro "budin de manzana"!

15 settembre 2011

"Encanelados"


Oggi vorrei continuare questo nostro viaggio alla scoperta dei dolci peruviani presentandovi l'Encanelado, un dolce molto antico e delicato. In tanti sostengono che sia originario dell'America Centrale, più esattamente della Costa Rica, tuttavia, il dolce che attualmente rientra a far parte del patrimonio gastronomico peruviano viene realizzato seguendo una ricetta che, col tempo, si è adattata sempre di più al gusto e alla tradizione del Perù. A cambiare non sono state nè la forma nè la presentazione, bensì, l'aggiunta fra gli ingredienti della bevanda nazionale, il famoso Pisco (di cui vi parlerò sicuramente in uno dei prossimi post ^_^). Nel nostro caso, considerato che purtroppo in Italia non abbiamo a disposizione il liquore sopracitato, ve ne suggerirò un'alternativa che non guasterà affatto il risultato finale!


INGREDIENTI:
200g di dulce de leche
Cannella in polvere q.b.

Per il pan di spagna:
5 uova
1 cucchiaino di vanillina
120g di zucchero
1 tazza di farina setacciata

Per il miele:
240g di zucchero
1/2 tazza di acqua
2 cucchiai di liquore (liquore all'arancia oppure grappa)

Battete le uova a neve ben soda e poi aggiungetevi lo zucchero, continuando a battere bene per altri 10 minuti. Per ultimo, unite il cucchiaino di vanillina. 
A questo composto, aggiungete gradualmente la farina setacciata con un cucchiaio di legno usando dei movimenti avvolgenti e regolari. Una volta terminato, versate la miscela così ottenuta in un tegame imburrato e foderato con della carta da forno e infornate per 30 minuti a 175º. Terminata la cottura, lasciate raffreddare il vostro pan di spagna e lo travasate su un altro tegame/ piatto.
Su questa base, tagliate il pan di spagna a metà e spennellate ciascuna delle due superfici interne con il miele, ottenuto cuocendo l'acqua assieme allo zucchero e ai quali avrete aggiunto, a cottura ultimata, il tocco di liquore.
Per completare questa delizia, spalmate su ciascuna delle due metà (precedentemente bagnate col miele) il dulce de leche, ultimate con una spolverata di cannella in polvere e ora potete ricomporre il vostro pan di spagna. Volendo, prima di servire, potete spolverare di cannella e/o zucchero al velo anche la superficie esterna del vostro dolce e accentuarne così l'autentica fragranza.



14 settembre 2011

"Suspiro de limeña"o "Suspiro limeño"

 Il "Suspiro de limeña" è uno dei dolci più tradizionali e rappresentativi della golosità caratteristica della gastronomia limeña, ovvero della capitale peruviana. 
Le sue origini risalgono al XIX secolo ed è notevole l'influenza araba. Si racconta che fu Amparo Ayarez, moglie del poeta e scrittore José Gálvez a mettere a punto la ricetta, e  lui il vate che lo battezzò così per la sua incredibile dolcezza e cremosità, paragonabile "al dolce e soave sospiro di una donna". 
Attualmente vengono chiamati "suspiros" tutti i dolci a base di meringa. 




INGREDIENTI:
(per il manjarblanco/ dulce de leche)
1 lattina di latte evaporato
2 lattine di latte condensato
8 tuorli d'uovo

(per il miele)
1 bicchiere di liquore all'arancia/ vino dolce (es: un buon passito)
1 tazza e mezza di zucchero

(per la meringa)
4 albumi d'uovo


Per ottenere il manjarblanco
Uniamo in una pentola alta le due tipologie di latte e cuociamo a fuoco basso fino ad ottenere il nostro manjarblanco o dulce de leche, che dir si voglia :) 
Togliamo dal fuoco e una volta fatto intiepidire il composto, aggiungiamo i tuorli muovendo continuamente. Facciamo raffreddare e versiamo il tutto dentro delle coppe alte da gelato. 


Per ottenere il miele:
In un pentolino, mescoliamo lo zucchero con il liquore e cuociamo a fuoco basso finché non raggiungiamo la consistenza tipica del miele.


Per ottenere la meringa:
Innanzitutto, battiamo gli albumi a neve, poi vi aggiungiamo il miele prima ottenuto continuando a battere, finché il composto non si è ben raffreddato.
Poi collochiamo in una tasca da pasticcere la nostra meringa e decoriamo la superficie della crema che inizialmente abbiamo versato nelle coppe da gelato (come vedete nella foto).
Infine, ultimate questo piccolo grande capolavoro per il palato, con una spolverata a vostro piacimento di cannella in polvere.