2 febbraio 2016

Crêpe alla francese

Si narra che, in occasione della festività della Candelora, oggi 2 febbraio, Papa Gelasio (49° vescovo di Roma e papa della Chiesta cattolica) abbia sfamato i pellegrini provenienti dalla Francia con sottili sfoglie di pasta fritta, preparate nelle cucine vaticane. Furono gli stessi fedeli francesi a definirle ‘crepes’, cioè, ‘arricciate’ (dal latino, “crispus”). In omaggio alla ospitalità papale, le crepes diverranno il dolce tipico del giorno della Candelora, e secondo la tradizione le massaie francesi quando rovesciano la crepe nella padella esprimono un desiderio. In occasione di questa tradizione d'oltralpe oggi vi diamo la ricetta delle crepes.



INGREDIENTI

150g di farina 00

2 uova
300 ml di latte
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di zucchero
40g di burro

Mescolate in una terrina la farina e lo zucchero. Incorporate il latte mescolando con una frusta, poi le uova sbattute e il burro fuso. Mescolate energicamente per ottenere una pastella senza grumi poi lasciate riposare la pastella mezz’ora. Trascorso questo tempo ungete con pochissimo olio un padellino per crêpe e versatevi un mestolino della pastella che avete preparato muovendo quest’ultima in modo che si espanda uniformemente sul fondo. Appena la crêpe comincia a dorarsi giratela sull’altro lato e dopo 1 min toglietela dalla padella. Man mano che preparate le crêpes tenetele al caldo disponendole una sopra l’altra in un piatto che poi andrete a coprire per poi farcirle a piacimento e impiattarle.






1 commento:

  1. Che buone le crepe, le adoriamo sia dolci che salate! Complimenti sono buonissime!

    RispondiElimina